In Germania migliora la fiducia ma le prospettive restano deboli

Scritto il alle 16:07 da [email protected]

Se i mercati continuano a guardare con sospetto le decisioni prese la scorsa settimana dalla BCE e dai leader dell’Unione europea, un segnale di fiducia verso quanto deciso è giunto questa mattina dalla Germania, dove l’indice di fiducia di analisti e investitori istituzionali Zew è salito da -55.2 a -53.8, battendo le attese di consensus per un calo a -56.1. Il sondaggio, infatti, è stato condotto tra il 28 novembre ed il 12 dicembre, un periodo che ha racchiuso, seppure in maniera marginale, i giorni seguenti quelli in cui le nuove misure per risolvere la crisi del debito sono state prese.

Ad ogni modo l’indice rimane su valori storicamente molto bassi, che anticipano una crescita economica molto modesta, se non addirittura negativa, nel corso dei prossimi sei mesi. Se non altro, però, lo Zew ha mostrato segnali di stabilizzazione, grazie ai dati migliori delle attese pubblicati nelle ultime settimane in Germania (es. produzione industriale e mercato del lavoro), che se confermati nei prossimi mesi potrebbero anticipare un ritorno ad una crescita economica migliore nella seconda parte del prossimo anno.

A tal proposito un’indicazione fondamentale è attesa il prossimo martedì 20 dalla pubblicazione dell’indice di fiducia delle imprese tedesche IFO, che in novembre aveva sorpreso positivamente salendo da 106.4 a 106.6. L’indice potrebbe riprendere il proprio trend al ribasso, segnale che la tendenza negativa del mercato azionario potrebbe continuare.

Per fare tornare la fiducia di mercati ed investitori sull’Europa diventa ora fondamentale che i leader dell’UE diano applicazione il più veloce possibile alle misure decise lo scorso venerdì, anche se i dubbi sulla loro efficacia permangono. Come sottolineato nel nostro articolo “Mercati nelle mani dei politici” i mercati continuano ad essere troppo dipendenti dalle decisioni prese a livello politico. Le incertezze sono, quindi, destinate a durare ancora a lungo.  

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
In Germania migliora la fiducia ma le prospettive restano deboli, 10.0 out of 10 based on 3 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal network di Finanza.com
La volatilità non è più quella del 2017. Il mercato sta evidentemente cambiando pelle
Stoxx Giornaliero Buongiorno, Stoxx che dà vita ad una nuova struttura ciclica di
DJI Giornaliero Buongiorno e ben ritrovati con il nostro appuntamento mensile sul D
Il tantra dei gestori, negli ultimi mesi, è stato senza dubbio questo: diminuire la d
Il Ftse Mib apre in lieve correzione dopo l'impulso rialzista di ieri ma resta sopra i sup
La cornucopia delle pensioni è approntata ma non si decide a elargire i suoi frutti. E’
Ma davvero c'era qualche ingenuo che credeva che le trattative tra gli Stati Uniti e l
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017
In questi giorni l’attenzione degli operatori è tutta concentrata sulla vicenda dei
Quella tra USA e Cina è molto più di una guerra commerciale. In palio la leadership ec