Archivi del mese: novembre 2011

Scritto il alle 14:42 da [email protected]

I dati economici pubblicati dopo l’estate hanno evidenziato come l’economia dell’area e quella statunitense potrebbero assumere traiettorie diverse a cavallo tra il 2011 ed il 2012: a fronte della probabile entrata in recessione dell’area Euro nell’ultimo trimestre dell’anno sulla scia … Continua a leggere

Scritto il alle 15:55 da [email protected]

L’andamento dei mercati finanziari nel corso delle ultime settimana ha chiaramente messo in risalto come il loro destino è nelle mani delle decisioni che sono prese a livello politico. Sfortunatamente per i mercati, i politici di entrambe le sponde dell’Atlantico … Continua a leggere

Scritto il alle 09:55 da [email protected]

La notizia riportata oggi dal Financial Times (UK banks cut periphery eurozone lending) è una di quelle da rendere ancora più preoccupanti le prospettive dell’area Euro, ed in particolare i paesi periferici: le banche del Regno Unito avrebbero ridotto del … Continua a leggere

Scritto il alle 17:13 da [email protected]

I dati economici pubblicati questa mattina in area Euro hanno confermato che lo scenario economico è sempre più a rischio, penalizzato dalla crisi del debito cui le autorità monetarie e fiscali sembrano incapaci – o non desiderose – di fermare. … Continua a leggere

Scritto il alle 11:59 da [email protected]

Che la crisi che sta attraversando l’area Euro non sia solo finanziaria l’hanno confermato i dati sulla produzione industriale pubblicati in settimana, che porteranno ad una revisione al ribasso delle stime degli economisti sulla crescita del Pil del terzo trimestre … Continua a leggere

Scritto il alle 10:28 da [email protected]

I dati pubblicati in settimana hanno rafforzato l’idea che l’economia dell’area Euro possa entrare in recessione nell’ultimo trimestre del 2011: la produzione industriale tedesca è crollata del 2.7% m/m in settembre, le vendite al dettaglio sono scese dello 0.7% m/m … Continua a leggere

Scritto il alle 16:25 da [email protected]

L’attenzione degli investitori è – giustamente – tutta concentrata sulle vicende europee. Non bisogna, però, perdere di riferimento il quadro statunitense, dove le attese prevalenti sono per una crescita economica moderata nei prossimi trimestri, con le possibilità di un’entrata in … Continua a leggere

Scritto il alle 10:45 da [email protected]

L’annuncio di un pacchetto di misure lo scorso 27 ottobre da parte dei leader dell’Unione Europea per affrontare la crisi del debito nei paesi periferici, al di là di una reazione positiva iniziale, è stato accolto con scetticismo da parte … Continua a leggere

Articoli dal network di Finanza.com
La volatilità non è più quella del 2017. Il mercato sta evidentemente cambiando pelle
Stoxx Giornaliero Buongiorno, Stoxx che dà vita ad una nuova struttura ciclica di
DJI Giornaliero Buongiorno e ben ritrovati con il nostro appuntamento mensile sul D
Il tantra dei gestori, negli ultimi mesi, è stato senza dubbio questo: diminuire la d
Il Ftse Mib apre in lieve correzione dopo l'impulso rialzista di ieri ma resta sopra i sup
La cornucopia delle pensioni è approntata ma non si decide a elargire i suoi frutti. E’
Ma davvero c'era qualche ingenuo che credeva che le trattative tra gli Stati Uniti e l
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017
In questi giorni l’attenzione degli operatori è tutta concentrata sulla vicenda dei
Quella tra USA e Cina è molto più di una guerra commerciale. In palio la leadership ec